News

chiese la vanitosa regina allo specchio magico e fintanto questo gli rispose “sei tu”, la sua gelosia crudele risparmiò la dolce, pura e incantevole Biancaneve, “bocca di rose , d’ebano i capelli, come neve è bianca”.

 

Nella collezione di gioielli Mirror, di Avel Lenttan, si rivive la magia della bellezza senza tuttavia ricorrere a sotterfugi, illusioni o manipolazioni. I gioielli Mirror riflettono esattamente chi sei tu. Alta gioielleria di sinuose geometrie che danno luce a creazioni uniche. Oro e pietra, pavé diamantato. Per un gioiello incastonato nel sogno. Lo “specchio” di Avel Lenttan, declinato nei suoi preziosi ed eleganti bracciali, orecchini, collane e anelli, dalle nuance variegate e decise, è magico perché trascina, come d’incanto, nel labirinto esperienziale alla scoperta di sé.

I gioielli della collezione Mirror si ispirano a un viaggio interiore, all’esplorazione dei tanti sé celati nella personalità di ognuno, dal desiderio di una sana vanità, per una valorizzazione delle proprie peculiarità, alla voglia di emergere per una maggiore affermazione di sé, sino all’aspirazione di un’esaltazione raffinata di semplicità e genuinità. Ogni carattere trova ispirazione, gioco, riflesso e riconoscimento nello “specchio magico” di Avel Lenttan.

E come nella favola di Biancaneve, nella collezione di gioielli Mirror di Avel Lenttan si gioca con lo specchio, lo si interroga, lo si consulta, lo si scruta, nella trepidante attesa di una risposta. Curiosità, Stupore, Desiderio ma anche Timore, ampia e variegata è la gamma di emozioni suscitate. E’ come addentrarsi in una delle sontuose gallerie degli specchi della Reggia di Versailles o di quella di Venaria a Torino o del Palazzo Reale o di Spinola di Genova.

Entrare nel labirinto degli specchi preziosi di Avel Lenttan è come percorrere il labirinto della vita, significa perdersi tra gli ignoti meandri della scoperta. Tra sogno e realtà, amore e amicizia, ragione e creatività. Un percorso enigmatico e segreto, guidato dal filo della curiosità, per districarsi tra le avventure di ogni giorno, uscire dalle scorciatoie di pensiero e conquistare una nuova libertà. Un viaggio catartico e illuminante, alla ricerca di sé.

La collezione di gioielli “Mirror” traccia un percorso esperienziale intimamente connesso alla natura umana. Riconoscere come se stessi l'immagine di sé riflessa in uno specchio è una capacità che solo alcune specie biologiche, tra cui l'uomo, alcuni altri mammiferi, (grandi scimmie antropomorfe, delfinielefanti) e solo alcuni volatili (gazza) possiedono. Nell’essere umano questa capacità si sviluppa nei primi mesi di vita, tra i 15 e i 24 mesi, e secondo gli studi di uno dei più grandi luminari della psicologia di fama internazionale, Jacques Lacan, lo specchio è il primo elemento che aiuta l’essere umano nella formazione dell'Io. Prima dei sei mesi, posto di fronte allo specchio, il bimbo non si identifica con il riflesso, pensa che sia un altro. Tra i sei e i diciotto mesi, nel periodo definito “fase dello specchio”, si elabora un abbozzo dell'Io, fino a identificare l'altro (ovvero ciò che si vede nello specchio) come propria immagine.

Un processo animico ed esperienziale, dinamico, imprevedibile, articolato ed estremamente affascinante, come l’esistenza umana. Così come intuitivamente nello specchio ci si guarda, ci si scruta, per vedere l'immagine del proprio corpo, il proprio aspetto sino a travalicare il visibile, spingendosi nei meandri del percepito e del percepibile; così i gioielli Mirror diventano specchio di sé, della propria dimensione corporale, nella sua affascinante e misteriosa combinazione espressiva di interiorità ed esteriorità.

Specchio è altresì strumento e simbolo fondamentale per la cosmesi e la cura dell'aspetto esterno del corpo. Prima della sua invenzione il solo modo di conoscere la propria immagine era di guardarsi riflettendosi in acqua stagnante; i gioielli Mirror sono espressione piena e sublime della cura di sé e dell’attenzione alla propria identità, nonché perfetta antitesi dell’acqua stantia e ampio riflesso della dinamicità del sentirsi individuale di ognuno, nella mutevolezza e circolarità esistenziale.

Lasciati ispirare, entra e percorri l’affascinante e intrigante labirinto degli specchi di Avel Lenttan, alla scoperta del tuo vero sé.

 

Esprimiti, Divertiti, Gioca, Interroga “Mirror”, lo specchio magico di Avel Lenttan, e lasciati meravigliare dal suo incantesimo, dalla sua risposta, ogni volta diversa perché, nella dimensione spazio - temporale del vivere, diversa sei tu.

 

 



Older Post Newer Post